hero-hydrospeed

HydroSpeed

Video

Esperienza e Difficoltà

Chi tra di voi è alla prima esperienza in Hydrospeed può scegliere il 1° livello. E’ un percorso impegnativo ma accessibile anche senza aver nessuna esperienza preliminare. Solo dopo questo passaggio si può accedere al 2° livello: nello stesso giorno, previa prenotazione, o nell’arco di qualche giorno o settimana, così che vi ricordate ancora come si fa :).

Divertimento
Esperienza
Difficoltà
  • Di Cosa Si Tratta

    1970: tre tecnici di ponti e viadotti (Claude Puch, Pierre Simon e Maurice Tiveron), osservando la forza della corrente di un torrente, ebbero l’idea folle di scenderlo su di una ciambella: è la prima discesa di hydrospeed della storia. Chiameranno quei tre spericolati “i nuotatori dell’impossibile”. Da allora ad oggi le cognizioni tecniche ed i materiali si sono evoluti, rendendo l’Hydrospeed una disciplina sportiva del tutto completa ed accessibile al grande pubblico. L’Hydrospeed è diventato così un bob acquatico inaffondabile, sul quale ci si sdraia a pancia in giù e che protegge e sostiene il corpo durante la discesa fluviale, oltre a poter essere facilmente manovrabile.
    L’Hydrospeed si direziona agevolmente con le braccia e il busto, mentre le pinne permettono di muoversi con efficacia in fiume. E’ dunque facile seguire la guida di Rafting Republic tra le onde, le rapide, gli scivoli e i giochi che solo l’acqua in movimento sa creare.

  • Come Funziona

    La guida brevettata dall’ Associazione Italiana Hydrospeed di RaftingRepublic vi insegna le tecniche di conduzione durante una spiegazione teorica con simulazione a terra, chiamata briefing pre-attività.
    Una prova pratica nel nostro laghetto vi consente di apprendere come direzionare l’Hydrospeed e come pinnare correttamente.

  • Quando

    L’hydrospeed richiede una forte acquaticità. Ai primi caldi la Dora Baltea si riempie d’acqua e l’Hydrospeed permette di gustare cosa vuol dire navigare su un volume d’acqua con onde e rapide. Nel corso della stagione estiva, a partire dagli inizi di agosto, il volume d’acqua in fiume inizia gradualmente a scendere. Per come concepiamo noi l’hydrospeed questo deve essere praticato con volumi d’acqua abbondanti. È perciò possibile che siamo noi, contro i nostri stessi interessi economici, a rimandare un’esperienza in hydro se questa non è tale da soddisfare i nostri standard.

  • COSA VIENE FORNITO E COSA PORTARE

    Vi forniamo tutto l’equipaggiamento adatto ed omologato dagli standard internazionali e previsto dal Regolamento della F.I.Raft:  muta lunga in neoprene (5mm per il rafting, 7 mm per l’hydrospeed), calzari in neoprene, giacca d’acqua (per l’hydrospeed c’è un’ulteriore veste in neoprene), un casco e un salvagente.
    Vi consigliamo di portare:

    • costume da bagno,
    • maglietta termica da indossare sotto la muta in caso di maltempo;
    • calze di cotone da poter bagnare;
    • laccetto per gli occhiali da vista se non ne puoi fare proprio a meno (lenti a contatto morbide? ok!);
    • necessario per la doccia.

    Rafting Republic mette a disposizione spogliatoi e docce calde.

RICHIEDI LA TUA DISCESA IN FIUME

Scopri le nostre ultime Offerte!

This post is also available in: Inglese, Francese